Carrello 0

Cilindri serratura in vendita ai migliori prezzi online

cilindri serratura e la chiave sono il cuore della sicurezza e del controllo accessi.

Per questo Windowo ti propone dei cilindri per serrature sicuri e affidabili.
 

Come funziona il cilindro di una serratura?

Nonostante la grande varietà di cilindri serratura, il principio di funzionamento è sempre lo stesso.

Nella parte centrale è presente una linguetta scura (camma o ingegno). La dimensione di un cilindro è data prima di tutto dalla sua lunghezza totale e dalla posizione della camma. Di solito questo componente tocca meccanicamente il meccanismo della serratura e ne regola l'apertura o chiusura.

All’interno del corpo principale del cilindro della serratura sono alloggiati dei perni che scorrono su alcune sedi. Il numero dei perni va tra i 5 e i 36, garantendo fino a 100.000 cifrature.

Maggiore è il numero di perni più alte sono le combinazioni e, quindi, meno probabile l’apertura del cilindro.

Quando la chiave viene inserita, i perni (o pistoncini) sono portati nella posizione corretta e meccanismo di chiusura è sbloccato, facendo ruotare la camma.
 

Tipologie di cilindri serratura

In commercio esistono tanti tipi di cilindri per serrature, che si differenziano per forma, materiale, dimensioni, livello di protezione e molto altro.
 

Profilo o sagoma cilindri serrature

Un cilindro è caratterizzato da una sezione, che può essere:
 
  • Cilindri sagomati con profilo europeo (o per foro Yale), che è la più comune;
  • Profilo tondo, quando la sagoma è una circonferenza;
  • Profilo tondo sfaccettato, quando la sagoma è una circonferenza con tratti rettilinei;
  • Cilindri ovali, con una sezione a forma di uovo.
 

Cilindri serrature: dimensioni e tipologia

Esistono 3 tipologie principali di cilindri serrature:
 
  1. Cilindro doppio: quando la chiave può essere inserita da entrambi i lati del cilindro;
  2. Cilindro mezzo (o semi-cilindro): quando la fessura della chiave è presente solo da un singolo lato;
  3. Cilindro con pomolo.
 

Classificazione cilindri serrature: Sicurezza, affidabilità e durabilità

Ci sono varie normative che regolano la classificazione dei cilindri per serrature dal punto di vista delle caratteristiche di affidabilità, durabilità e soprattutto sicurezza.

In Europa si fa riferimento alla normativa EN 1303:15, che definisce la classificazione di un cilindro serratura secondo questi parametri:
 
  • Categoria d’uso: sempre di Grado 1, per evitare casi di utilizzo improprio;
  • Durabilità: si misura con tre gradi con scala da 4 a 6 in base a quanto è stato testato il cilindro. Grado 6 significa 100.000 cicli;
  • Massa della porta: sempre di Grado 0, unico grado previsto e nessuna prova richiesta;
  • Resistenza al fuoco: Grado 0 non adatto a porte tagliafuoco e tagliafumo, Grado A adatto a porte tagliafuoco, Grado B adatto a porte tagliafuoco e tagliafumo;
  • Sicurezza: Grado 0, unico grado previsto e nessuna prova richiesta;
  • Resistenza alla corrosione: misurata in quattro gradi (0, A, B, C). Per ottenere il massimo grado C il cilindro è testato si sbalzi termici da -25°C a +65°C e in nebbia salina 96 ore;
  • Sicurezza relativa alla chiave: sei gradi con una scala da 1 a 6, dove 6 è il massimo; valutano il numero di combinazioni e la loro sicurezza;
  • Resistenza all’attacco: cinque gradi con scala da 0 a D; misurano la capacità del cilindro di resistere ai tentativi di effrazione quali trapanazione, attacco con scalpello, torsione, estrazione;
  • Resistenza al picking: resistenza alla manipolazione con la tecnica del picking;
  • Resistenza al bumping: quattro livelli (1, 2, 3, X). Il livello 1 comporta una resistenza al bumping di 5 minuti, il livello 2 di 10 minuti, il 3 di 15 minuti. Il livello X, invece, è la prova di bumping.
 

Cilindri serrature e tipo di chiave

Mano a mano che i cilindri diventano più affidabili, il tipo di chiave va dalla normale chiave seghettata (a 4, 5 o 6 spine) alla chiave piatta punzonata (con piccoli fori sulla superficie).
 

Cilindri serrature meccanici, cilindri elettronici o motorizzati

L'avanzare della tecnologia ha introdotto delle importanti novità. Oggi tramite lo smartphone è possibile comandare l’apertura o la chiusura del cilindro.

I cilindri elettronici sono comandati da Bluetooth o da applicativi Android e IOS specifici per ogni azienda produttrice.

Un esempio è il cilindro elettronico Libra Iseo: questo cilindro a profilo europeo è perfettamente compatibile con tutte le serrature esistenti con tale foro. Segnaliamo che può essere facilmente configurato perché l’applicazione non richiede alcun cablaggio.

cilindri serratura
 

Come aprire più cilindri con la stessa chiave?

Masterizzazione è un termine che indica la caratteristica di un cilindro di aprire più cilindri con la stessa chiave. Il vantaggio è che si riduce il numero di chiavi all’interno del mazzo.

La masterizzazione può essere di 2 tipi:
 
  1. Il tipo KA è utilizzato soprattutto in ambito domestico o per piccole aziende;
  2. Il tipo MK è utilizzato per garantire diversi livelli di accesso in ambito aziendale.
 

Modi di rottura di un cilindro per serratura

I cilindri per serrature possono essere manomessi attraverso alcune tecniche.
 
  • Picking: è l’apertura del cilindro tramite la manipolazione usando 2 ferri opportunamente sagomati;
  • Bumping: è una tecnica che consiste nell’apertura del cilindro attraverso ad una chiave speciale lavorata;
  • Foratura: il cilindro è generalmente forato con il trapano in da poterne estrarre la metà esterna.

I cilindri delle serrature possono essere protetti da sistemi ulteriori applicati all’esterno, come una sorta di scudo. Ne è un esempio il sistema defender Mottura: un corpo in acciaio a copertura della sagoma del cilindro.
 

Come scassinare un lucchetto?

Come aprire un lucchetto senza chiave? Lo smontaggio del lucchetto non è una preregativa dei malintenzionati. Andiamo a vedere come procedere in questa situazione.

A porta aperta bisogna togliere la vite che assicura il cilindro alla serratura, che si trova sul frontale della serratura stessa.

A porta chiusa il cilindro dovrà essere forato con un trapano, estratta una metà e azionato il meccanismo della serratura come nel terzo modo di rottura spiegato in precedenza.
Il terzo passo è quello di identificare e acquistare un nuovo cilindro sostitutivo del precedente.

Ci sono 2 modi per farlo:
  • Recarsi in un negozio di ferramenta con il vecchio cilindro e chiedere al tecnico;
  • Identificare e acquistare il nuovo cilindro online.

Il nuovo cilindro ora può essere montato sulla porta applicando la vite per il fissaggio fornita.
 

Come scegliere un cilindro per serratura in 10 fasi

Vediamo come scegliere il cilindro di una serratura attraverso 10 passaggi.
 
  • Motorizzazione: manuale o elettronica;
  • Tipologia di profilo e cilindro: capire il tipo di profilo del cilindro tra quello europeo, ovale, tondo, sfaccettato, doppio o mezzo;
  • Lunghezza del cilindro: misurare la lunghezza totale del cilindro;
  • Centraggio: determinare la posizione della camma e definire le misure parziali;
  • Marca: di solito è scritta nelle due parti frontali del cilindro (quelle in vista) oppure nelle chiavi;
  • Grado di protezione: esistono moltissimi cilindri in commercio con differenti gradi di protezione e prezzi;
  • Colore e finitura: generalmente i cilindri per serrature si trovano nelle finiture ottone o nichelato;
  • Numero di chiavi: le chiavi fornite insieme ad un nuovo cilindro sono di solito 3;
  • Masterizzazione: se si vuole ridurre il numero di chiavi da utilizzare è bene richiedere la masterizzazione;
  • Accessori optional: per aumentare la sicurezza si può acquistare un sistema Defender.

Newsletter

Seguici

© Windowo All rights reserved - P.IVA e Cod.Fisc. 02324570221 E-Commerce by Daisuke